Cosa suggerisce il galateo per il battesimo

galateo per il battesimo

Cosa suggerisce il galateo per il battesimo

22 Maggio 2018 Informazioni e news

Il battesimo è il primo rito cattolico della vita di moltissime persone. L’importanza di tale evento induce a seguire quanto previsto dal galateo del battesimo. Oltre alla valenza religiosa, il rito assume spesso anche un altro significato: si desidera dare il benvenuto alla nuova vita del bambino. Vediamo allora cosa suggerisce il galateo per quanto riguarda la scelta del padrino e della madrina del festeggiato, gli invitati, l’outfit più adatto e il protocollo da seguire.

Qual è il migliore abbigliamento per un battesimo?

Per decidere quale abbigliamento per il battesimo sia il più appropriato, la parola d’ordine è sobrietà. In linea di massima infatti, l’idea migliore sarebbe quella di optare per un completo intero con giacca e cravatta per i signori e tailleur o vestito fino al ginocchio per le signore. I colori da evitare sono il viola e il nero: tonalità simbolo di lutto e poco consone al festoso clima di un battesimo. Il modo migliore per attenersi a un look sobrio è quello di evitare gioielli eccessivi, trucco pesante, scollature e gonne troppo corte.

L’importanza del padrino e della madrina di battesimo

Fondamentale, per un battesimo, è la decisione del padrino e della madrina del bambino. Tale scelta dev’essere dettata dall’amore per quest’ultimo: le due figure assumeranno infatti il compito di sostenere il bambino nella sua crescita, qualora i genitori dovessero venire meno. I prescelti devono rendersi conto dell’importanza del proprio compito e accettare con gioia e responsabilità di portarlo a termine. Il padrino e la madrina di battesimo non devono per forza essere scelti tra i parenti: ciò che conta è che i genitori provino fiducia nei confronti delle persone designate.

Linee guida per la scelta degli inviti del battesimo

Solitamente il numero di invitati e di conseguenza di inviti del battesimo, è ristretto. Trattandosi di un rito importante, alla cerimonia solitamente vengono invitati solo i parenti stretti o comunque chi è davvero molto vicino alla coppia e al bambino. Poiché il numero di invitati in media si aggira intorno alle 20-25 persone, è consigliabile creare inviti in stile classico e scritti a mano. Per quanto riguarda le tempistiche: gli inviti vanno spediti un mese prima del battesimo e, una settimana prima dell’evento, è possibile telefonare agli invitati per ricevere conferma della loro presenza.

Share it:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *